Vinicio Capossela: Nuove Date Annunciate per "Con i Tasti che ci Abbiamo – Tredici Canzoni Urgenti in Teatro

Pubblicato il 8 febbraio 2024 alle ore 16:25

Sono state annunciate cinque nuove tappe per il tour "Con i Tasti che ci Abbiamo – Tredici Canzoni Urgenti in Teatro", durante il quale Vinicio Capossela presenterà il suo ultimo lavoro discografico, "Tredici Canzoni Urgenti". Questo album è stato insignito del prestigioso premio Targa Tenco 2023 nella categoria Miglior Album in assoluto.

 

Il tour prenderà il via il 14 febbraio presso la Casa del Jazz di Roma con un doppio spettacolo in solo recital, intitolato "Con i Tasti che ci Abbiamo".

Successivamente, il tour proseguirà con quattro concerti in teatro in primavera, con la band al completo: Andrea Lamacchia al contrabbasso, Piero Perelli alla batteria, Alessandro "Asso" Stefana alla chitarra, Raffaele Tiseo al violino, Daniela Savoldi al violoncello e Michele Vignali al sassofono.

Le nuove date includono:

 

  • 14 febbraio: Casa del Jazz di Roma
  • 4 maggio: Teatro Donizetti di Bergamo
  • 5 maggio: Teatro Ponchielli di Cremona
  • 7 maggio: Teatro Municipale Romolo Valli di Reggio Emilia (concerto speciale dedicato a Ludovico Ariosto)
  • 9 maggio: Teatro Astra di Schio (VI)

 

 

Le prevendite sono già attive sui principali circuiti online e presso le biglietterie dei teatri.


Questi concerti rappresentano gli ultimi appuntamenti di un viaggio musicale che ha toccato 29 città durante l'autunno del 2023, riscuotendo un grande successo di pubblico e critica.

 

"Tredici Canzoni Urgenti" affronta tematiche sociali e attuali in un modo nuovo per Vinicio Capossela, che offre al pubblico un'esperienza musicale e di riflessione unica. Oltre alle canzoni del nuovo album, il concerto includerà anche alcuni dei brani più amati del vasto repertorio di Capossela.

 

Un Viaggio Musicale Tra Le Urgenze Civili e L'Immaginazione

 

Il concerto di Vinicio Capossela è molto più di una semplice esibizione musicale. Oltre alle potenti canzoni del suo ultimo album, Vinicio regalerà al suo pubblico una selezione dei suoi brani più preziosi tratti dal vasto repertorio che lo ha reso un'icona del cantautorato italiano.

 

Capossela descrive il concerto come un'occasione per dare voce alle tematiche civili attraverso la musica, citando la famosa frase di Walter Benjamin: "Quando la politica diventa spettacolo - spesso incivile - allora lo spettacolo deve diventare politica civile".

Ma il concerto non si limita a questo: è anche un viaggio nell'immaginazione, un invito a trasformare i limiti in opportunità. Capossela chiama questa serie di concerti "con i tasti che ci abbiamo", sottolineando la necessità di creare melodie anche con gli strumenti a disposizione.

 

L'impianto musicale e scenico è costruito sull'urgenza di ritessere i legami di una socialità condivisa, rispondendo all'atomizzazione e all'individualizzazione della nostra società moderna. Per Capossela, rappresentare le "canzoni urgenti" in un concerto significa arricchirle di un'esperienza comunitaria, dove ogni canzone viene completata dall'ascolto e dall'energia del pubblico.

La scenografia del concerto vede protagonista un'enorme luna gonfiabile, simbolo di forza e di fantasia, che rappresenta sia il sogno che la follia umana. Con questa immagine suggestiva, Capossela invita il pubblico a riflettere sulle proprie vanità e a tornare con i piedi per terra, in un mondo dove l'unica certezza è la follia umana.

 

 

Info:

https://www.viniciocapossela.it/

https://www.facebook.com/viniciocapossela/

https://www.instagram.com/vcapossela/

https://twitter.com/vcapossela

 

 

Aggiungi commento

Commenti

Non ci sono ancora commenti.